Salute & Nutrizione



Raggiungere tutti i giorni un perfetto equilibrio nutrizionale è fondamentale per mantenersi in salute. In Europa ed in Italia, dove fortissima è la tradizione culinaria, siamo fortunati ad avere a disposizione un’ampia varietà di alimenti, tra cui la carne, la cui qualità è garantita dalla severa normativa europea.

La carne di vitello viene classificata come una carne rossa, pur mostrando un contenuto di ferro eme(0.86 – 1.2 mg/100 g) inferiore rispetto alle altre carni rosse derivanti da animali adulti (1.9 –3.9 mg/100 g). La carne di vitello possiede un elevato valore nutrizionale: vediamo come. 



Valori nutrizionali per 100 grammi di carne di vitello cruda e cotta in padella

Differenze nutrizionali tra carne cruda e cotta. A differenza di tutti gli altri tipi di alimenti, in cui dopo la cottura le sostanze nutrizionali vengono per la maggior parte perse e diminuiscono, nella carne sottoposta ad una cottura corretta i nutrienti aumentano, perché con la perdita di acqua diventano più concentrati, oltre che più digeribili e assimilabili. Tutte le stime e le considerazioni sulle quantità apparentemente o realmente consumate sono solitamente fatte sulla carne cruda, che raramente mangiamo. Per questo i valori nutrizionali da prendere in considerazione dovrebbero invece essere quelli della carne cotta e pronta da mangiare che effettivamente consumiamo.

Valori nutrizionali per 100 grammi di carne di vitello cruda e cotta in padella

tabella-Valori-nutrizionali
Fonte: “La carnebovina nella gastronomia italiana. Valore nutritivo di alcune ricette tipiche” acura di Ginevra Lombardi-Boccia e Luisa Marletta, INRAN (Istituto Nazionale diRicerca per gli Alimenti e la Nutrizione) e Ministero delle Politiche AgricoleAlimentari e Forestali, anno 2008.

Ricca di proteine nobili: Tagli come la fesa e la lombata sono i più ricchi in proteine, tutte di eccellente qualità, in quanto contengono la totalità degli amminoacidi essenziali per il corpo, come la lisina, fondamentale per la crescita e la taurina, che si trova anche nel latte materno, importante per lo sviluppo del cervello. Le proteine sono indispensabili per lo sviluppo ed il mantenimento dei muscoli e dei tessuti, per la costituzione di enzimi per il metabolismo e la regolazione ormonale e per fornire anticorpi per la funzione immunitaria.Fonte anche di amminoacidi ramificati, carnitina e creatina, indispensabili nello sport per la costruzione del muscolo e per riprendersi dalla stanchezza.Le proteine aumentano anche il senso di sazietà, rendendo la carne di vitello adatta alle diete dimagranti e ipocaloriche.

Pochi grassi e con un adeguato profilo nutrizionale : In generale la carne di vitello ha un basso contenuto in grassi e i tagli più magri sono quelli tratti dalla spalla e dalla coscia, come il girello, le bistecche della lombata, il controfiletto e le costolette, con meno del 3% di grassi.

Ricca di vitamine del gruppo B

Vitamina B1 : Essenziale nel metabolismo dei carboidrati per l’utilizzo dell’energia e per la crescita

Vitamina B2 : Come la vitamina B1 è essenziale per la conversione del glucosio in energia, oltre a mantenere in buona salute le mucose respiratorie e digestive.

Vitamina B3 :
Essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso e per la salute della pelle. Aiuta a mantenere livelli normali di colesterolo LDL, colesterolo HDL e trigliceridi.

Vitamina B5 :
Necessaria per la produzione degli ormoni sessuali ed una crescita e sviluppo normali

Vitamina B12 :
La vitamina B12 biologicamente attiva si trova solamente negli alimenti di origine animale e la carne di vitello è una delle migliori fonti. Questa vitamina è essenziale per la sintesi dei globuli rossi, delle cellule nervose, per il corretto funzionamento del cervello, indispensabile soprattutto nei bambini per un corretto sviluppo cerebrale e cognitivo, della vista e dell’intelletto. Interviene infatti nella regolazione dell’umore, per l’equilibrio nervoso, oltre che nel metabolismo energetico e nel corretto funzionamento del sistema immunitario.

I minerali della carne  di vitello

Fonte di zinco ad elevata biodisponibilità

Zinco :
Questo oligo elemento agisce contro l’invecchiamento cellulare, stimola il sistema immunitario e cognitivo, la riproduzione e la fertilità, oltre che contribuire alla sintesi delle proteine, alla crescita e al mantenimento del corpo.

Gli altri minerali nella carne di vitello

Selenio :
Antiossidante che ha un ruolo principale nel funzionamento della tiroide e nella protezione del sistema cardiovascolare.

Magnesio :
Essenziale per la trasmissione degli impulsi nervosi e la contrazione muscolare.

Conclusioni

È importante imparare i metodi corretti di preparazione e di cottura della carne: anche gli abbinamenti con gli altri ingredienti sono elementi indispensabili affinché la carne di vitello renda al meglio le sue potenzialità